Approvato il decreto semplificazioni: il SISTRI abolito dal 1 Gennaio 2019.

In data 12 Dicembre 2018, il Consiglio dei Ministri ha approvato la bozza del decreto semplificazione in cui, all’art. 23 prevede l’abolizione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI) istituito nel 2010.

Il 14 Dicembre 2018 viene pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (GU n. 290 del 14-12-2018) il Decreto-Legge n. 135 intitolato: “Disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e per la pubblica amministrazione.“. L’Articolo 6 (Disposizioni in merito alla tracciabilità dei dati ambientali inerenti rifiuti) conferma quanto stabilito nella bozza di decreto sopra citata: la tanto attesa abolizione del SISTRI. Finisce così il periodo transitorio in cui si era obbligati all’iscrizione ed al pagamento di un sistema che non aveva mai visto una reale operatività.

Con il comunicato stampa del Ministero (qui l’articolo) viene confermata la spesa eccessiva del sistema ma allo stesso tempo, annuncia l’istituzione di un nuovo sistema per la tracciabilità dei rifiuti che verrà gestito direttamente dal Ministero dell’Ambiente e non avrà costi aggiuntivi per le aziende.

Segnaliamo però che il Decreto-Legge emanato il 14 Dicembre 2018, dovrà essere approvato e convertito in Legge entro 60 giorni dalla pubblicazione; se ciò non accadrà, il SISTRI potrebbe “resuscitare” e tornare con tutti gli obblighi completamente applicabili.

Controllate periodicamente la nostra pagina, pubblicheremo aggiornamento sulla conferma della conversione in Legge del Decreto-Legge con l’abolizione del SISTRI ed appena avremo novità, pubblicheremo le guide per la corretta restituzione (o distruzione) degli apparati in vostro possesso: blackbox e chiavette USB.

14 Dicembre 2018

ECOSYS SRL - Via Malpasso 1707 – 47842 S. Giovanni in Marignano (RN) – Tel. +39 0541 950769 – Fax: +39 0541 967900 – info@studioecosys.com – P.IVA 02672590409
Copyright © 2017 Ecosys - Tutti i diritti riservati - Privacy - Credits