“IN VIGORE I NUOVI REQUISITI PER IL RESPONSABILE TECNICO”

Il Comitato Nazionale Albo Gestori Ambientali, con delibera del 30 Maggio 2017 Prot. n. 06, ha modificato i requisiti di capacità professionale, di titolo di studio e di esperienza maturata del responsabile tecnico delle imprese che svolgono la gestione dei rifiuti.

Con tale delibera sono stati inoltre stabiliti i criteri e le modalità per lo svolgimento delle verifiche iniziali e periodiche che dovranno essere sostenute dai RT al fine di attestare la loro capacità professionale; tali verifiche sostituiranno il precedente corso di formazione, abrogato dal nuovo Regolamento.

I nuovi requisiti per i RT vengono riportati nell’allegato A della suddetta delibera:

  • per le cat. 1-4-5-8-9-10 classi più basse è prevista solo il superamento della verifica di idoneità
  • per le cat. 1-4-5-8-9-10 classi più alte oltre all’idoneità con verifica è prevista anche l’esperienza

Verifica d’idoneità

La verifica di idoneità si articola secondo 2 moduli:

– un modulo obbligatorio comune per tutte le categorie

– un modulo specialistico per la categoria d’interesse (del trasporto, cat.1, 4, 5 ; dell’intermediazione, cat.8 ; delle bonifiche dei siti, cat.9; delle bonifiche amianto,cat. 10)

L’idoneità avrà validità pari a cinque anni a decorrere dalla data del superamento della verifica stessa; la verifica di aggiornamento dell’idoneità può essere sostenuta a decorrere da un anno prima della scadenza del quinquennio di validità.

Esperienza richiesta al responsabile tecnico

L’esperienza deve essere stata acquisita come:

  1. titolare/legale rappresentante di impresa operante nel settore di attività per la quale si chiede l’iscrizione;
  2. responsabile tecnico o direttore tecnico di attività per la quale si chiede l’iscrizione;
  3. dirigente o funzionario direttivo tecnico con responsabilità inerenti il settore di attività per le quali si chiede l’iscrizione
  4. dipendente nell’affiancamento al responsabile tecnico.

È dispensato dalle verifiche il legale rappresentante dell’impresa che abbia ricoperto e ricopra contemporaneamente anche il ruolo di responsabile tecnico e che, al momento della domanda, abbia maturato esperienza nel settore di attività oggetto dell’iscrizione per almeno venti anni.

Disposizioni Transitorie

La delibera stabilisce che coloro che alla data del 16 ottobre 2017 figurano inseriti come RT di imprese regolarmente iscritte all’Albo Gestori, hanno la possibilità di continuare a svolgere la loro attività per cinque anni, cioè sino a ottobre 2022, è ciò anche per altre imprese iscritte o che si iscrivono all’albo nella stessa categoria, stessa classe o classe inferiore. Una volta decorso detto periodo dovranno però sostenere una verifica di aggiornamento per continuare ad operare. A tal riguardo è stata già fissata la data di inizio di tali verifiche a partire dal 2 gennaio 2021.

Il nostro Studio rimane a disposizione per ogni chiarimento relativo agli adempimenti richiesti